2021. szeptember 28., kedd

Giovani ricercatori e l’Italia (2008)


“I dottorandi di Italianistica della Scuola di Dottorato in Letteratura presso l’Università di Szeged hanno organizzato per la prima volta un convegno internazionale italo-ungherese per dottorandi ungheresi e italiani. [...] Dai dipartimenti universitari o istituti accademici che si occupano della ricerca nel campo dell’italianistica, molti hanno inviato, all’annuncio, le loro adesioni, con temi scelti dal campo dei quattro grandi ambiti umanistici (storia, letteratura, linguistica, storia dell’arte). Anche la Scuola di Dottorato in Letteratura e il Cattedra di Lingua e Letteratura Ungherese dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” hanno aderito all’iniziativa, soprattutto gli alunni della Professoressa Marina Beer e del Professore Péter Sárközy.


Al convegno, tenutosi il 5-6 maggio 2008, la parola spettava, dall’inizio alla fine, ai dottorandi, che hanno esposto delle relazioni anche molto mature. I docenti presenti al convegno hanno preso la parola e commentato le conferenze enunciate in italiano non come “professori” (parola intesa nel senso tradizionale), ma come compagni, colleghi e amici. [...] Un materiale molto ricco, analisi intelligenti e fresche considerazioni, vera professionalità – tutto questo ha caratterizzato tanto le relazioni quanto i relatori, il che è un segno senz’altro incoraggiante per quanto riguarda il futuro dell’italianistica nostrana.


Molti dei dottorandi attuali possiedono tutte quelle capacità che sono necessarie per percorrere una carriera di rilievo e per vincere la sfida della conoscenza e della diffusione della maggiore (e, per loro, la più cara) cultura dell’umanità; compiti che ci attendono e variano a seconda del tempo e del luogo in cui ci troviamo. Pensiamo anche a quelli nuovi che noi, insegnanti, oggi non possiamo neppure immaginare.” (József Pál, Bevezető [Introduzione], in Fiatal kutatók és Olaszország – Tanulmányok [Giovani ricercatori e l’Italia – Saggi], a cura di József Pál, Dénes Mátyás e Márton Róth, SZEK Juhász Gyula Felsőoktatási Kiadó, Szeged, 2008, p. 5.)


Il volume Fiatal kutatók és Olaszország – Tanulmányok (Giovani ricercatori e l’Italia – Saggi, a cura di József Pál, Dénes Mátyás e Márton Róth, SZEK Juhász Gyula Felsőoktatási Kiadó, Szeged, 2008) è stato pubblicato delle relazioni pronunciate al convegno tenutosi presso il Centro Italiano di Cultura di Szeged e di altri saggi di dottorandi, grazie al contributo della Facoltà di Lettere dell’Università di Szeged. (Ordinabile dalla Casa Editrice „SZEK Juhász Gyula Felsőoktatási Kiadó”: http://www.kiado.jgypk.u-szeged.hu/)



DSC_2768_230x154.png